ARIDO

Precedente Home Successiva

       Indice       

 

 

Vasilij Kandinskij (1866 - 1944):  Vecchia Città  (1902)

            

Dimensioni originali  78,5 x 52  -  Copia  50 x 35

Ubicazione :    Parigi - Centro G. Pompidou

 

                  

Negli anni che Kandinsky trascorse a Monaco, amava passeggiare ed esplorare la campagna bavarese, lo attraevano “quei paesini che racchiudono qualcosa di molto strano e distintivo”.

Questo scorcio di Rothenburg sul Tauber è un esempio particolarmente interessante. Attirato dalle pittoresche

 qualità del villaggio medioevale, Kandinsky lo dipingeva in uno stile assai influenzato da Cèzanne e dai Post-Impressionisti. Le superfici sono semplificate e c’è un tocco di divisionismo nell’insieme; allo stesso tempo le ombre sono rese sproporzionate e misteriose, così che la scena è pervasa da una strana atmosfera di gelida immobilità.

Esistevano due versioni del quadro, delle quali solo la seconda è rimasta. Un dipinto intitolato “Vecchia città”, che era probabilmente una copia del primo, fu incluso da Kandinsky in una mostra retrospettiva della sua opera, allestita alla Kunsthalle di Berna nel 1937.

La predilezione che Kandinsky continuò a dimostrare per questa tela, a parte le sue qualità intrinseche, era dovuta in gran parte alla nostalgia che egli conservava per i paesaggi della propria giovinezza.